Il sito utilizza cookie tecnici per la propria funzionalità. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie.
logo del Ministero dello Sviluppo Economico
barra
direzione generale lotta alla contraffazione
ufficio italiano brevetti e marchi

Legenda



La leggenda ha solo uno scopo illustrativo delle informazioni presenti nel sito, per qualsiasi riferimento legislativo si prega di consultare il D.L. 10 febbraio 2005 - N° 30 "Codice della proprieta' industriale - CPI.

Scegli una tipologia 
Marchio (art. 7 CPI)
Il marchio è un segno rappresentabile graficamente, in particolare:
  • una o più parole compresi i nomi di persona, una o più lettere o cifre,un disegno o immagine;
  • un suono;
  • una forma del prodotto o della confezione;
  • una o più combinazioni di colori o le tonalità cromatiche.
che serve a contraddistinguere i prodotti e i servizi di un'impresa rispetto alla concorrenza.
Informazione sulle domande di Marchio che vengono pubblicate nel sito
Numero Domanda
Identificativo univoco della domanda che viene assegnato dall'Ufficio ricevente (Camera di Commercio, UIBM per il deposito postale) con il seguente formato (Es. AP2008C000001):
  • provincia di deposito (Es: AP = Ascoli Piceno..) oppure DP=Deposito Postale oppure UB=Ufficio Brevetti;
  • anno di deposito (Es: 2000, 2001, 2008);
  • tipologia di domanda presentata ( A = Invenzioni , U = M. utilità , O = Disegni , C = Marchi , C = Marchi Collettivi , C = Marchi - Primo deposito , C = Marchi - Rinnovi , C = Marchi , B = Traduzioni , T = Traduzioni , V = Nuove varietà Vegetali , P = CCP , Q = CCPF , S = Top. Semiconduttori , E = Trascrizioni , F = Annotazioni , G = Annotazioni , )
  • numerazione progressiva di sei cifre su base annuale per Camera di Commercio (Es. 0000001)o altro ufficio ricevente ad eccezzione del CCP e CCPF che sono puramente progressivi.
Data Deposito
Data di deposito della domanda alla Camera di Commercio o di arrivo all'Ufficio Uibm nel caso di Deposito Postale.
Il formato della data visibile sul sito è giorno mese Anno.
Numero e Data del Brevetto
Numero progressivo e data di emissione dell'Attestato di Brevetto. Il Brevetto è un titolo in forza del quale viene conferito, per un periodo massimo definito (oggi 20 anni), un diritto esclusivo di sfruttamento sull’invenzione brevettata; detto diritto consiste in quello esclusivo di realizzare la invenzione, di disporne e di farne oggetto di commercio.
Titolo
Deve contenere, in sintesi, l’indicazione di quale prodotto o processo industriale si chiede la tutela brevettuale e delle relative caratteristiche tecniche innovative che lo differenzierebbero dallo stato anteriore dell’arte e motiverebbero la stessa richiesta di tutela brevettuale. Il titolo non deve contenere alcuna denominazione speciale o di fantasia (eventualmente tutelabile solamente come marchio).
Anticipata accessibilità (Art. 53 del CPI)
In caso affermativo la domanda è pubblica 90 giorni successivi alla data del suo deposito. In caso negativo,la domanda è resa accessibile allo scadere di diciotto mesi dalla data di deposito della domanda oppure dalla data di priorità. Gli effetti del brevetto decorrono dalla data in cui la domanda con la descrizione e gli eventuali disegni é resa accessibile al pubblico;
Data di Pubblicazione
Data in cui vengono resi pubblici i dati.
Centro raccolta colture microorganismi - CRC
Centro su cui viene depositato il microorganismo a cui si riferisce l'Invenzione
Numero e Data del Brevetto utilità
Numero progressivo e data di emissione dell'Attestato di Brevetto. Il Brevetto è un titolo in forza del quale viene conferito, per un periodo massimo definito (oggi 10 anni), un diritto esclusivo di sfruttamento del modello di utilità brevettato; detto diritto consiste in quello esclusivo di realizzare il modello, di disporne e di farne oggetto di commercio.
Titolo
Deve contenere, in sintesi, l’indicazione di quale prodotto si chiede la tutela brevettuale e delle relative caratteristiche tecniche innovative che lo differenzierebbero dallo stato anteriore dell’arte e motiverebbero la stessa richiesta di tutela brevettuale. Il titolo non deve contenere alcuna denominazione speciale o di fantasia (eventualmente tutelabile solamente come marchio).
Anticipata accessibilità (Art. 53 del CPI)
In caso affermativo la domanda è pubblica 90 giorni successivi alla data del suo deposito. In caso negativo,la domanda è resa accessibile allo scadere di diciotto mesi dalla data di deposito della domanda oppure dalla data di priorità. Gli effetti del brevetto decorrono dalla data in cui la domanda con la descrizione e gli eventuali disegni é resa accessibile al pubblico;
Numero e Data di Registrazione
Numero e data di emissione dell'Attestato di Registrazione del Marchio.
Immagine
Riproduzione grafica del Marchio.
Titolo e Descrizione
Indicazione del marchio e breve descrizione degli aspetti caratteristici.
Colore
Colori con cui viene rappresentato il marchio.
Richiedente
Il richiedente è una persona fisica o giuridica che chiede la registrazione di un Marchio .
Titolare
Il titolare è una persona fisica o giuridica proprietaria del Marchio che sull'attestato coincide con il richiedente
Le variazioni di titolarietà vengono indicate nelle Annotazioni e Trascrizioni
Domicilio Elettivo
L'indirizzo postale indicato dal richiedente/titolare a cui l'ufficio trasmette atti e corrispondenza.
(non indicato nel sito in caso di presenza di uno studio).
Studio
Nome e indirizzo dello Studio presso il quale opera l'incaricato iscritto all'albo (mandatario)
alla rappresentanza presso l'ufficio del richiedente/titolare del Marchio .
Stato Domanda
Situazione attuale all'interno della procedura di registrazione.
Irricevibile
Domanda dichiarata non ricevibile ai sensi dell'art. 193
Ritirata
Domanda ritirata dal richiedente.
Non assegnata
Domanda pervenuta ma in attesa di essere presa in esame.
In lavorazione
Domanda in corso di esame.
Respinta
Domanda esaminata con esito negativo.
Rilasciata
Domanda esaminata con esito positivo. L'Ufficio emette l'Attestato di registrazione del Marchio (art. 7 CPI) .
Tipo Domanda Presentata
I diritti relativi ad una domanda di Marchio (con la legislazione attuale) hanno una durata di dieci anni dalla data della domanda.
Tale marchio puo essere rinnovato per un numero illimitatamente di volte.
primo deposito
La domanda in oggetto è stata presentata la per la prima volta.
rinnovo
domanda di rinnovo di un marchio precedentemente presentato.
  • rinnovo senza modifiche ne cessioni
    il marchio oggetto della domanda corrisponde ha quello precedentemente registrato
  • rinnovo senza modifiche ma con cessioni
    contestualmente alla domanda di rinnovo e stato chiesto una modifica della titolarità
  • rinnovo con modifiche senza cessioni
    nella domanda di rinnovo sono state indicate variazioni non sostanziali
    rispetto al marchio precedentemente registrato (non è possibile con la legislazione attuale)
  • rinnovo con modifiche e cessioni
    nella domanda di rinnovo sono state indicate variazioni non sostanziali
    rispetto al marchio precedentemente registrato (non è possibile con la legislazione attuale) e contestualmente è stato chiesto una modifica della titolarità
Classi
Il marchio registrato contradistingue i prodotti e servizi, catalogati secondo la Classificazione di Nizza e raggrupati in Classi.
Alla presentazione della domanda il richiedente ha l'obbligo di indicare le classi secondo l'edizione della Classificazione vigente in quel momento (l'Ufficio non riclassifica i prodotti e i servizi in base all'ultima edizione della classificazione).
Classe
Identificativo che ragruppa prodotti o servizi omogenei
Elenco prodotti e Servizi
Indica, in modo analitico, i prodotti e servizi per cui viene richiesta la privativa.
Priorità
Le domande di proprietà industriale presentate nelle nazioni che aderiscono alla Convenzione di Unione di Parigi fruiscono della data di deposito all'estero se rispettano le seguenti condizioni:
  • rispetto della legislazione in vigore presso lo stato in cui è stata presentata la domanda;
  • depositare in Italia la stessa domanda entro 12 mesi, per Invenzioni, Modelli di Utilità, Novità Vegetali, e 6 mesi, per i Marchi.
Nazione
Nazione dove è stata presentata la domanda
Numero e Data Domanda
Numero e data della domanda estera
Storia del Marchio
Elenco delle domande e registrazioni riferite allo stesso Marchio
Primo deposito
Contiene i riferimenti del primo deposito del Marchio
Precedenti rinnovi
Contiene i riferimenti dei precedenti rinnovi rispetto alla domanda in oggetto
Successivi rinnovi
Contiene i riferimenti dei successivi rinnovi rispetto alla domanda in oggetto
Annotazioni
Le domande di Annotazioni permettono di integrare e/o variale dati relativi a domande e/o titoli di proprietà industriali (marchi, invenzioni..).
Con le domande di Annotazione si comunicano o si richiedono, le seguenti variazioni:
  • cambiamento indirizzo ---------- di chi (del titolare?) -------------
  • mutamento di denominazione;
  • rettifica denominazione;
  • variazione forma giuridica;
  • trasferimento sede legale;
  • rettifica sede legale;
  • assunzione, revoca e rinuncia del mandato;
  • rinuncia totale o parziale al diritto di proprietà industriale;
  • sentenza di nullità totale o parziale;
  • sentenza di decadenza totale o parziale;
  • offerta al pubblico (da segnalare e trasmettere subito all'UIBM);
  • limitazioni di classi o prodotti per la tipologia dei marchi;
  • trasferimento titoralità da ditta individuale a persona fisica e viceversa;
  • trasferimento titolarità diritti di proprietà industriale a seguito provvedimento di legge (es.privatizzazione municipalizzate).
Tipologia della domanda di Annotazione
  • fisse (F) sono riferite alle domande di proprietà industriale concesse
  • varie (G) sono riferite alle domande di proprietà industriale non concesse
Numero e Data della Domanda
Il numero e la data della domanda che viene assegnato dalla Camera di Commercio (vedi sopra..)
Stato domanda
Stato di procedimento della domanda (vedi sopra..)
Tipo di Annotazione e Causale
Ogetto dell'Annotazione
Nome e Indirizzo Studio
Nome e indirizzo dello Studio presso la quale opera il legale rappresentante (mandatario) per l'Annotazione.
Note
Eventuali note che vengono inserite dall'esaminatore.
Trascrizioni
Si fornisce una casistica di fattispecie oggetto di trascrizione:
  • cessione totale o parziale;
  • cessione di azienda o di un ramo azienda;
  • conferimento di azienda o di un ramo azienda;
  • fusione, scissione, donazione;
  • concessione diritto d’uso;
  • costituzione usufrutto;
  • costituzione di diritti di garanzia;
  • estinzione diritto di garanzia;
  • licenza esclusiva;
  • licenza non esclusiva;
  • sequestro O pignoramento(da segnalare e trasmettere immediatamente all'uibm)
  • sospensione vendita diritti pignorati;
  • aggiudicazione giudiziale;
  • espropriazione;
  • espropriazione;
  • domanda giudiziale di accertamento titolarita’;
  • sentenza di accertamento/trasferimento titolarita’;
  • successione legittima/testamentaria;
  • atti di modifica dei diritti costituiti.
Numero e Data della domanda
Il numero e la data della domanda che viene assegnato alla Camera di Commercio (vedi sopra..)
Stato domanda
Stato di procedimento della domanda (vedi sopra..)
Tipo di trascrizione
Ogetto della trascizione
Atto
Scrittura privata autenticata o atto pubblico o una dichiarazione di cessione
o un certificato per le fusioni o provvedimenti giurisdizionali.
Tipo, Registrazione, Codice, Provincia dell'Atto
Dati specifici dell'Atto (dati non obligatori).
Cedenti
Ultimo titolare del diritto di proprieta industriale prima della trascrizione
Nome e Indirizzo Studio
Nome e indirizzo dello Studio presso la quale opera il legale rappresentante (mandatario) per la Trascrizione.
Cessionari
Nuovo titolare
Note
Eeventuali note che vengono inserite dall'esaminatore
Valid XHTML 1.0 Transitional Ufficio Italiano Brevetti e Marchi - Realizzazione: Andrea Facchini, Lidio Maresca, Andrea Pascucci - © 2008
Dal 27 ottobre 2008: 35713914 accessi all'area dati. Sessioni attualmente aperte: 2.184