Tecnologie_Media_Digitali%20banner.jpg

 

TIPOLOGIE DISPONIBILI

Questa soluzione per l'anti-contraffazione non prevede ulteriori classificazioni in specifiche tipologie.

POSSIBILI IMPIEGHI

  • Autenticazione
  • Antimanomissione/anti-alterazione

DESCRIZIONE

La soluzione per l’anti-contraffazione di Digital Rights Management DRM fa riferimento alle misure di sicurezza incorporate nei computer, negli apparecchi elettronici e nei file digitali, che consistono nella possibilità di rendere protette, identificabili e tracciabili le opere dell'ingegno tutelate.

Il funzionamento dei DRM si basa su due elementi fondamentali:

  • inserimento di metadati nel file, ovvero dati nascosti leggibili esclusivamente mediante specifici software
  • utilizzo della crittografia, ovvero della possibilità di rendere leggibile il contenuto protetto solo disponendo di una chiave di cifratura, resa disponibile offline o online attraverso opportune procedure di autenticazione

I file audio e video vengono codificati e criptati tramite i DRM, che ne rendono difficile la duplicazione e ne consentono un utilizzo che sia:

  • limitato (per esempio solo per determinati periodi di tempo o per determinate destinazioni d'uso)
  • predefinito nella licenza d'accesso acquisita dagli utenti finali

Pertanto i DRM consistono in sistemi tecnologici mediante i quali i titolari del diritto d'autore, nonché dei diritti connessi, possono tutelare, esercitare e amministrare tali diritti nell'ambiente digitale.

POSSIBILI SETTORI DI APPLICAZIONE

I sistemi DRM realizzano funzioni per l'anti-contraffazione dei contenuti digitali, tra cui per esempio audio, video, e-book, software, giochi elettronici. Le principali finalità dei sistemi DRM sono:

  • certificazione di legittimità dell'uso e/o di piena titolarità dei diritti d'autore, consentendo di identificare l'esemplare legittimamente licenziato e quindi anche le eventuali copie illegali di file
  • controllo della regolarità di accesso al contenuto tramite inserimento di speciali marcatori digitali all'interno del file originario
  • controllo delle copie illegali attraverso la possibilità di risalire all'iniziale possessore dei file originali

IMPLEMENTAZIONE NEL PROCESSO PRODUTTIVO

Per implementare i sistemi DRM per proteggere i propri file è necessario apportare delle opportune modifiche al processo di produzione degli stessi. In particolare caratteristica comuni dei sistemi DRM è quello di prevedere l'inserimento di metadati nel file, ovvero dei dati nascosti leggibili solo attraverso specifici software. In fase di produzione è pertanto necessario generare tali metadati e associarli ai corrispondenti file.

COSTI

I costi dei sistemi DRM non sono definibili in maniera univoca.

 

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK