17/12/2009 - La Convenzione con il Centro Nazionale per e Risorse Biologiche

Il protocollo d'intesa con il Centro Nazionale per le Risorse Biologiche      

La promozione dei diritti di Proprietà Intellettuale nel settore delle Scienze della vita e della formazione.

 

Il partner

Il Centro Nazionale per le Risorse Biologiche (CNRB) è un consorzio con attività esterna senza scopo di lucro, posto sotto la vigilanza del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Esso raggruppa una rete di poli biotech maggiormente rappresentativi nel settore a livello regionale e nazionale. La sede in Roma presso l'Istituto per la Promozione Industriale (IPI) e la costante interazione con il Comitato Nazionale per la Biosicurezza e le Biotecnologie - Presidenza del Consiglio dei Ministri rendono il CNRB un network dinamico volto principalmente alla promozione e al coordinamento di programmi operativi atti a favorire il trasferimento tecnologico e la nascita e il collegamento di reti e legami stabili e diffusi tra il mondo della ricerca e quello dell'industria, nei circuiti nazionali e internazionali della ricerca e della produzione biotecnologica, bionanotecnologica e bioinformatica.

 

Il contesto

L'apporto della ricerca e dello sviluppo diviene significativo in termini di crescita economica solo se l'economia è in grado di trasformare le nuove conoscenze in innovazione tecnologica. Le imprese infatti investiranno sempre di più nelle attività di R&S se potranno prevedere di ottenerne dei ricavi sufficienti a compensare i rischi inerenti tali attività. In questo contesto è primario il ruolo svolto dalla protezione dei diritti di proprietà industriale ed in particolare dai brevetti che costituiscono il primo strumento di protezione da fenomeni di contraffazione.

La collaborazione con il Centro Nazionale per le Risorse Biologiche (CNRB) si inserisce nel piano di incremento dell’utilizzo dei diritti di PI nel settore delle Scienze della vita e della formazione Legge 22 febbraio 2006, n. 78 di attuazione della Direttiva 98/44/CE in materia di protezione giuridica delle invenzioni biotecnologiche.

 

Obiettivi

  • Favorire il deposito delle domande di titoli di PI ed i TT nel settore delle scienze della vita;
  • Formare personale qualificato in materia;
  • Realizzare materiale divulgativo;
  • Collaborare con Enti locali, regionali, nazionali ed internazionali per lo sviluppo di soluzioni innovative, il sostegno della cultura brevettuale e la ricerca industriale nel sistema produttivo;
  • Analisi stato di attuazione della Legge n. 78/06 e conseguente implementazione;
  • Indagine domande di brevetto nel biotech con focus sui settori particolari (farmaci e deposito di microrganismi secondo il trattato di Budapest);
  • Valutazione strumenti per l a promozione dell’utilizzo del brevetto;
  • Formazione del personale;
  • Monitoraggio, controllo e reporting.

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK