Tecnologie_Meccaniche%20banner.jpg

 

DESCRIZIONE

Le etichette ultraresistenti sono prodotte con materiali molto resistenti, antistrappo, spesso con l'aggiunta di eventuali elementi "nascosti" come Tag RFId, codici invisibili a un’ispezione visiva, eccetera. Esiste un'ampia gamma di materiali speciali plastici con cui è possibile stampare etichette ultraresistenti, per esempio vinile, nylon, poliestere, polietilene. Il poliestere o polietilene, elastici e flessibili, permettono alle etichette di aderire anche alle superfici curve; sono estremamente robusti e resistenti a elevati intervalli di temperature (per esempio da -40°C a +150°C), a solventi, ai detersivi, all'olio, allo sporco, ai raggi UV e all'acqua marina. Esistono anche etichette ultraresistenti alle alte temperature (fino a 250°C), utilizzate generalmente per le applicazioni su superfici calde e macchinari in lavorazione o forni. Anche materiali non plastici come l'alluminio possono essere utilizzati per realizzare etichette ultraresistenti. Le etichette di questo tipo sono ancorate agli oggetti, tramite l’ausilio di adesivi extra resistenti per garantire un'aderenza perfetta e duratura.

 

Etichette_ultraresistenti.jpg  

Fronte e retro di un'etichetta intelligente e ultraresistente tessuta che incorpora un Tag RFID passivo e un codice univoco EPC

 

POSSIBILI SETTORI DI APPLICAZIONE

Le etichette ultraresistenti sono particolarmente indicate non solo per identificare un prodotto, ma soprattutto per facilitarne la tracciabilità a livello internazionale, lungo tutta la filiera, e costituiscono un reale deterrente alla contraffazione. Sono particolarmente indicate per etichettare attrezzature e container, oltre che per realizzare segnali di pericolo o allerta non alterabili. Le etichette ultraresistenti sono ideali anche per le applicazioni in cui si necessita di estrema resistenza, come ambienti interni ed esterni di industria, logistica, produzione.

IMPLEMENTAZIONE NEL PROCESSO PRODUTTIVO

Le modifiche principali da apportare al processo produttivo per l’introduzione delle etichette ultraresistenti riguardano la fase di associazione delle etichette ai prodotti interessati. Come per le altre tipologie di etichette – a parte i casi nei quali è indispensabile prevedere un trattamento manuale – esistono soluzioni con un grado di automatismo parziale o totale, in funzione del quantitativo di etichette da trattare. La generazione delle etichette può avvenire con un processo distinto ed eventualmente esterno all'azienda produttrice dei prodotti.

COSTI

I costi delle etichette ultraresistenti sono generalmente abbastanza contenuti, ma non determinabili univocamente.

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK