la tutela in opposizione

La prima forma di contrasto, preventiva, consiste nella possibilità di bloccare la registrazione di un marchio d’impresa che richiami eccessivamente uno già esistente attraverso la procedura di opposizione (artt. 176-184 e artt. 46-62 Reg. att. CPI) da proporre entro tre mesi decorrenti:

  • dalla data di pubblicazione della domanda di registrazione
  • dalla data di pubblicazione della registrazione del marchio
  • dal primo giorno del mese successivo alla registrazione di un marchio internazionale pubblicata sul bollettino WIPO.

L’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi effettuata la fase istruttoria, assegna le pratiche delle opposizioni agli esaminatori i quali al termine del procedimento potranno accogliere o rifiutare l’opposizione. La decisione degli esaminatori è impugnabile davanti la Commissione dei Ricorsi. Nel caso di decisione definitiva di accoglimento dell’opposizione, l’Ufficio respingerà la domanda di registrazione del marchio contestato.

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK