Come proteggere le proprie creazioni

Un'idea (o un concetto) non può essere protetta in quanto tale. Solo la sua realizzazione può essere protetta:

  • da una registrazione del marchio, se la materializzazione dell’idea è un segno per identificare prodotti o servizi da offrire alla clientela
  • da un brevetto, se la materializzazione dell’idea è una innovazione tecnica
  • da una registrazione di disegni e modelli, se la materializzazione dell’idea è una grafica o una forma di prodotto nuova e attraente
  • dal diritto d'autore, nel caso di un’opera artistica
  • mantenendo, in alcuni casi, il segreto dell’idea.

Le imprese, al fine di usufruire in modo efficace di tali strumenti, dovrebbero, in primis, proteggere adeguatamente i propri diritti, monitorarli costantemente e sorvegliarli attivando i relativi servizi di sorveglianza. Una corretta gestione del portafoglio dei diritti di proprietà industriale di un’impresa implica il perseguimento di una adeguata strategia di protezione di tali diritti. Di seguito sono indicate alcune regole di massima che un’impresa dovrebbe seguire a tal proposito:

  • compiere, a intervalli regolari, un’approfondita analisi dei propri diritti, del regime di protezione e del loro valore economico; ciò – oltre a consentire di reagire tempestivamente a eventuali “falle” nel sistema di protezione – agevolerà le imprese in tutte le negoziazioni da esse condotte (licenze, merchandising, franchising ecc.) che presuppongono chiare informazioni sulla titolarità di diritti di proprietà industriale
  • valutare in quali casi sia realmente necessario procedere alla registrazione; in assenza di interesse a sfruttare un determinato diritto, non è ovviamente necessario incrementarne il livello della protezione
  • decidere come proteggere i diritti; nel caso del deposito di un marchio sarà necessario valutare se depositare il marchio in Italia o anche in altri Paesi esteri oppure procedere direttamente a una registrazione comunitaria o internazionale (fermo restando, in quest’ultimo caso l’onere di aver già proceduto alla registrazione nazionale o, almeno, al deposito della domanda di registrazione nazionale)
  • attivare servizi di sorveglianza al fine di verificare in tempo reale ed eventualmente reagire a depositi di privative industriali interferenti con i diritti acquisiti
  • attivare servizi di investigazione allo scopo di monitorare il mercato e consentire alle imprese di reagire tempestivamente a qualsiasi violazione dei propri diritti
  • utilizzare materiali o tecniche di produzione che rendano più difficile la contraffazione (come gli ologrammi, caratterizzati dalla variabilità di una rifrazione programmata)
  • cercare – in caso di contraffazione di diritti – di acquisire elementi utili ai fini della prova (quali esemplari dei prodotti contraffatti, schermate dei siti web in cui sono offerti ecc.).

 

 English version

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK