Le procedure per le variazioni di titolarità, la costituzione di diritti di garanzia, i pignoramenti ed i sequestri relativi a tutti i diritti di proprietà industriale allo stato di domanda o già concessi o registrati sono disciplinati dagli artt. 138, 195 e 196 del CPI (del decreto legislativo n. 30/2005). La documentazione necessaria deve essere depositata presso la locale Camera di Commercio e deve consistere in una duplice istanza di trascrizione in bollo, nell’originale o copia autentica dell’atto in base al quale il diritto viene trasferito o gravato da un diritto di garanzia (bollato e registrato presso l’Agenzia delle Entrate, ove previsto) e nell’attestazione di versamento della prescritta tassa di concessione governativa (comprensiva di quanto dovuto per la lettera di incarico a un avvocato o a un consulente in proprietà industriale, laddove incaricati della procedura di trascrizione). 

 

 

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK