Marchi - Classificazione di Nizza

 

Dal 1° Gennaio 2012 è entrata in vigore la 10° edizione della Classificazione internazionale dei prodotti e dei servizi ai fini della registrazione dei marchi (comunemente denominata “Classificazione di Nizza”).

La Classificazione è stata istituita in virtù di un accordo raggiunto alla Conferenza diplomatica di Nizza il 15 giugno 1957, riveduto a Stoccolma nel 1967 e a Ginevra nel 1977, e modificato nel 1979. Ogni Paese membro dell’Accordo di Nizza è tenuto, per le registrazioni dei marchi, ad applicare la classificazione di Nizza, sia a titolo principale, sia a titolo ausiliario, e indicare nei documenti e nelle pubblicazioni ufficiali delle proprie registrazioni il numero delle classi della classificazione alle quali appartengono i prodotti e i servizi per i quali i marchi sono registrati.

L’utilizzo della classificazione di Nizza è obbligatorio anche per la registrazione internazionale dei marchi effettuata dall'Ufficio Internazionale di WIPO/OMPI (l’Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale), in virtù dell’ Accordo di Madrid concernente la registrazione internazionale dei marchi, del Protocollo relativo all'Accordo di Madrid concernente la registrazione internazionale dei marchi e del Regolamento comune ad Accordo e Protocollo, come pure per la registrazione dei marchi effettuata dall'Ufficio marchi del Benelux (BBM), l’Ufficio per l’armonizzazione nel mercato interno (marchi, disegni e modelli) (UAMI), l’Organizzazione africana della proprietà intellettuale (OAPI) e l’Organizzazione regionale africana della proprietà intellettuale (ARIPO). La classificazione di Nizza è inoltre applicata da diversi Paesi che non sono membri dell’Accordo di Nizza. 

Con cadenza annuale il Comitato degli Esperti sulla Classificazione di Nizza, che si riunisce a Ginevra presso l’OMPI, opera al fine di fornire i necessari aggiornamenti alla Classificazione stessa, in base alle esigenze di mercato e degli utenti. 

Si rende disponibile all'utenza la versione della 10^ Edizione contenente gli aggiornamenti in vigore dal 1° Gennaio 2016:

Per meglio contraddistinguere i prodotti/servizi si consiglia di utilizzare la terminologia ufficiale della Classificazione.

Utili strumenti per identificare al meglio la classe di appartenenza di un determinato prodotto/servizio sono le seguenti banche dati:

TMClass predisposta dall'UAMI (l’Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno) in tutte le lingue EU.
- MGS - Gestore per prodotti e servizi di Madrid creata dall’OMPI disponibili nelle principali lingue internazionali, tra cui anche l’Italiano.

 

 *******************

Progetto per l’aggiornamento della Classificazione di Nizza:

La divisione Marchi, Disegni e Modelli dell'UIBM invita a partecipare al  progetto per l’aggiornamento della Classificazione di Nizza atto a raccogliere le esigenze dell’utenza e sottoporre all'attenzione del Comitato degli Esperti della Classificazione nuovi termini o modifiche da inserire nella lista alfabetica di beni/servizi.

Arricchire la lista alfabetica della Classificazione di Nizza con l’indicazione di  prodotti di interesse per gli utenti italiani è un servizio utile per le aziende sia al fine della miglior tutela giuridica del marchio sia di accelerare le procedure di registrazione dei marchi nei diversi contesti.

Le proposte - che si prega di inviare compilando il formulario entro il 15 settembre 2016 - saranno analizzate dal team dell'UIBM per essere discusse in sede internazionale e comunitaria.

 

Per partecipare:

 

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK