Catania

Prosegue con successo la politica di collaborazione tra la Direzione Generale Lotta alla Contraffazione - Uibm e le istituzioni locali. E' Catania la prima città siciliana ad aderire alla campagna di comunicazione ‘Io non voglio il Falso’. L’iniziativa si apre il 24 settembre con una conferenza stampa di presentazione, seguita dalle due giornate del 25 e del 26 settembre: sono previsti appositi stand in piazza e nei luoghi storici della città per la distribuzione di volantini e di brochure, volti ad informare la cittadinanza sui rischi reali che l’acquisto di un prodotto ‘falso’ può comportare.

“La contraffazione si presenta come un fenomeno complesso, che tocca tutti i settori economici, contraddistinto da un carattere sempre più transnazionale. La lotta al ‘falso’ rappresenta una priorità per il Governo - ha affermato Loredana Gulino, Direttore Generale per la Lotta alla Contraffazione–UIBM - e per tale ragione la nostra Direzione Generale, anche grazie alla Legge Sviluppo, ha avviato capillari iniziative sul territorio volte a combattere la contraffazione e a sensibilizzare cittadini ed imprese e contrastare il commercio illegale”. La città di Catania si è distinta recentemente per un’intesa lotta all’abusivismo e alla contraffazione commerciale come spiega il primo cittadino, Raffaele Stancanelli:”E’ una lotta senza quartiere per la legalità quella che combattiamo giorno per giorno con l’ausilio delle Forze dell’Ordine.

Grazie anche all’impegno costante dell’assessore Cannizzo, stiamo mettendo le carte in regole nei mercati cittadini contrastando energicamente le continue violazioni alla legge che vengono poste in essere anche con la diffusione di materiale contraffatto anche pericoloso”. L’iniziativa, in stretta collaborazione con l’Assessorato alle Attività Produttive del comune etneo, è stato il primo punto di partenza dal quale scaturiranno ulteriori azioni, mirate a diffondere la cultura di un consumo consapevole, in particolar modo presso le giovani generazioni coinvolte da un progetto collaterale della Direzione Generale, ossia Piccoli e Grandi Inventori Crescono, promosso presso tutte le scuole del territorio, coinvolgendo inoltre tutti gli attori interessati al fenomeno.

 

 

 

 

 

 

 

 

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK