Il progetto

L’impegno del Ministero dello Sviluppo Economico per la diffusione della cultura brevettuale nelle scuole primarie e secondarie di primo grado sul territorio nazionale


Alcuni spunti di riflessione


La necessità di rafforzare la competitività complessiva del Sistema Paese impone una duplice strategia: da una parte, produrre innovazione e trasferirla al territorio, ripartendo dalla conoscenza e dal sapere scientifico per creare sviluppo e riavviare il motore della crescita economica; dall’altra stimolare l’attività inventiva e innescare la giusta attitudine e interesse per la creatività come chiave di crescita socio-economica.
Per perseguire tali obiettivi si rivelano strategici la creazione e l’adeguato sostegno alle competenze e alle abilità, ritenuti valori indispensabili per affrontare la’evoluzione dell'attuale sistema economico ed orientarlo ad una piena realizzazione dell’economia della conoscenza, ed agendo non solo secondo una logica “economica”, ma anche “formativa” per la produzione e la diffusione di saperi.
Sulla base di tali analisi, il Ministero dello Sviluppo Economico attraverso i suoi Uffici competenti (prima l’UIBM, poi la Direzione Generale per la lotta alla contraffazione - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, successivamente ad un mirato ridisegno delle competenze e delle finalità), ha posto in atto da tempo azioni sul territorio (SEMINARI SUL TEMA DELLA TUTELA DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE E DELL’INNOVAZIONE, CONCORSO DI IDEE PICCOLI E GRANDI INVENTORI CRESCONO) con lo scopo di promuovere il valore e l’importanza dell’attività inventiva quale veicolo della conoscenza scientifica e strumento dell’innovazione tecnologica presso le istituzioni scolastiche

Il Ministero ha dunque avviato tali progetti per:

  • Sensibilizzare i più giovani sul ruolo di bene pubblico che le invenzioni ed i brevetti rappresentano e che ad esse sottendono
  • Veicolare, in forma semplice ed immediata, ciò che il concetto brevettare significa, ossia la capacità di trasformare una idea, una invenzione, nel “capitale” di una impresa ma anche nel patrimonio dellacollettività
  • Diffondere il valore degli acquisti e dei consumi consapevoli ed il disvalore della contraffazione

Nello specifico, le attività realizzate attraverso i Seminari e il Concorso di Idee mirano a:

  • contribuire a far maturare nei bambini e negli adolescenti la consapevolezza dell’importanza e del rispetto dell’attività inventiva;
    stimolare la creatività degli studenti attraverso la rielaborazione delle conoscenze acquisite con il programma di formazione;
  • educare i più giovani alla legalità rispetto all’acquisto e informarli rispetto alle azioni di contrasto ai prodotti contraffatti, valutandone le conseguenze sia sul piano economico sia sul piano della tutela dei consumatori;
  • avvicinare il Ministero a segmenti della società (giovani studenti, docenti, famiglie) con i quali le relazioni sono generalmente meno intense.

Le iniziative di sensibilizzazione per il sistema scolastico che il Ministero dello Sviluppo Economico realizza – e che hanno preso avvio nel 2004 - comprendono due linee di attività:

1) SEMINARI SUL TEMA DELLA TUTELA DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE E DELL’INNOVAZIONE, incentrati sulla valorizzazione dell’attività inventiva, della brevettazione e della lotta alla contraffazione;

2) CONCORSO DI IDEE PICCOLI E GRANDI INVENTORI CRESCONO, finalizzato a premiare gli autori di disegni e/o lavori manuali di oggetti nuovi o di oggetti esistenti a cui attribuire nuove funzioni e nuove forme.
Fino al 2008 e con il supporto tecnico organizzativo dell’Istituto G. Tagliacarne (fondazione dell’Unione Italiana delle Camere di Commercio), il Ministero ha realizzato 147 seminari raggiungendo circa 4.000 allievi su tutto il territorio nazionale. Nel 2009 l’attività, per il solo comune di Roma, è proseguita con l’affiancamento di Elea srl che ha realizzato 60 seminari.
In riferimento al Concorso di Idee, nelle prime tre edizioni (la quarta edizione è in corso di svolgimento) sono stati complessivamente esaminati, e successivamente ammessi, 490 elaborati.

Finalità ed organizzazione dell’Incontro con le scuole "Piccoli e grandi inventori crescono" un Laboratorio per l’innovazione – 28 aprile 2010

La finalità prima del Laboratorio per l’innovazione è, attraverso la presenza di una rappresentanza di scuole romane primarie e secondarie di primo grado presso il Ministero dello Sviluppo Economico, facilitare la conoscenza e favorire la vicinanza tra l’”istituzione” Ministero ed i giovani cittadini.
La coincidenza delle iniziative con le celebrazioni in occasione della Giornata Mondiale per la Proprietà Intellettuale sottolinea l’interesse che il Ministero attribuisce alla azione divulgativa e di sensibilizzazione a favore del Sistema scolastico.

Presso la Sala Pubblico, gli allievi ed i loro insegnanti hanno avuto infatti occasione, oltre che di visitare un luogo particolarmente significativo e ricco di riferimenti concreti al tema delle brevettazione, di assistere ad una presentazione di carattere tematico – brevetti, marchi e lotta alla contraffazione – e di misurarsi, assistiti da animatori scientifici ed esperti della materia, nella predisposizione dei lavori da presentare al Concorso di Idee.

 

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK