Il Ministero dello Sviluppo Economico, nell’ambito del Protocollo d’intesa che istituisce in via sperimentale il “Piano d’azione per il contrasto dei roghi di rifiuti”, firmato il 19 novembre scorso da diverse Amministrazioni centrali e della Regione Campania, è attivamente impegnato in un programma intenso di iniziative di comunicazione e informazione  in tutto il territorio campano, per sensibilizzare la popolazione sul disvalore della contraffazione e sul  grave  impatto economico-ambientale del fenomeno, anche in relazione allo smaltimento illecito dei rifiuti e all’alimentazione dei roghi da parte della filiera del falso.

Per combattere efficacemente la contraffazione occorre porre in essere politiche di prevenzione e azioni di sensibilizzazione, rendere noti ai cittadini i danni derivanti dal consumo di prodotti contraffatti e sollevare l’attenzione sul grave impatto sociale, economico e fiscale del fenomeno, redditizio campo d’azione per la criminalità organizzata. Al tempo stesso è importante promuovere la valenza dell’ ”originalità”, intesa come creatività ed innovazione, quale motore del sistema economico produttivo italiano.

Con questi obiettivi la DGLC-UIBM sta realizzando seminari, eventi di strada, quali flashmob o “cacce al tesoro” destinate ai più giovani, esibizioni, iniziative ad hoc presso scuole e università, giochi ed eventi sportivi mirati, campagne di affissione, divulgazione di materiale informativo e passaggi spot alle radio e TV locali.

Per saperne di più:

13/03/2019: Analisi della contraffazione nella provincia di Caserta

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK