Registrare all'estero
Se un’ impresa intende esportare dei prodotti con un disegno o modello originale o intende dare in licenza la produzione, vendita ed esportazione dello stesso ad imprese di altri Paesi, sarà opportuno che valuti la possibilità di ottenere in quei Paesi i diritti esclusivi attraverso la registrazione.

La protezione del disegno o modello ha infatti carattere territoriale, vale a dire che  è valida solo nel territorio del Paese o della regione in cui è avvenuta. Quindi, se si vuole proteggere i  disegni o modelli nei Paesi in cui sono commercializzati gli articoli a cui gli stessi si applicano, è necessario richiedere la registrazione del disegno o modello in ciascuno di quei Paesi.

E’ importante ricordare che durante un periodo di 6 mesi dalla data in cui è stata richiesta la registrazione nel primo Paese, è possibile godere del cosiddetto “diritto di priorità” per richiedere la registrazione in altri Paesi. Dopo la scadenza di questo periodo, non sarà più possibile chiedere che la registrazione in un diverso Paese decorra dalla data di presentazione della prima domanda.

I modi per ottenere la protezione del disegno o modello all’estero sono essenzialmente tre:

  • attraverso una serie di registrazioni nazionali: in questo caso sarà necessario presentare una domanda di registrazione separata presso l’Ufficio competente di ogni Paese. È una procedura complessa che, di solito, ha costi abbastanza elevati perché implica l’utilizzazione delle varie lingue nazionali e il pagamento di distinte tasse in ciascun Paese
  • attraverso una registrazione regionale: se i Paesi in cui si desidera ottenere la protezione sono membri dell’Unione Europea, è possibile presentare un’unica domanda di registrazione presso l’Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno (UAMI), per una protezione nei 27 Paesi membri. Gli altri uffici regionali oggi esistenti in materia di disegni e modelli sono:

- l’Organizzazione Regionale Africana della Proprietà Industriale (ARIPO) con sede ad Harare (Zimbabwe), per la protezione dei disegni e modelli nei Paesi africani di lingua inglese
- l’Ufficio del Disegno del Benelux (BDO), con sede a L’Aja (Paesi Bassi), per la protezione dei disegni e modelli in Belgio, Olanda e Lussemburgo
- l’Organizzazione Africana della Proprietà Intellettuale (OAPI), con sede a Yaoundé (Camerun), per la protezione dei disegni e modelli nei Paesi africani di lingua francese.

  • attraverso la via internazionale: per un’impresa con sede in Italia, Paese membro del cosiddetto sistema dell’Aja per il deposito internazionale dei disegni e modelli industriali, è possibile registrare il disegno o modello in uno o più Paesi aderenti all’Accordo dell’Aja depositando una sola domanda presso l’Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale (OMPI). Il disegno o modello verrà tutelato in tutti i Paesi aderenti all’Accordo (oltre 50) per cui viene fatta richiesta. L’Accordo dell’Aja prevede una procedura semplice ed economica per la registrazione dei disegni e modelli in diversi Paesi ed è gestita dall’OMPI.

Disegni e modelli comunitari

Disegni e modelli internazionali

 

Inglese2.png English version

  

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK