Tutelare un disegno o un modello


Spetta al titolare del modello o disegno l’onere di scoprire copie o imitazioni dello stesso e di reagire nelle opportune sedi, adottando la modalità più consona alla situazione.

La lettera di diffida - Di fronte alla violazione dei diritti è possibile, per prima cosa, mandare una lettera di diffida al presunto contraffattore, informandolo della supposta esistenza di un conflitto fra il disegno o modello oggetto di tutela e quello da lui usato. Si tratta di una  procedura che si rivela  efficace soprattutto in caso di violazione non intenzionale, in quanto colui che se ne è reso involontariamente responsabile quasi sempre interrompe tale attività illegittima oppure si accorda per negoziare un contratto di licenza.

Il provvedimento cautelare - Nel caso in cui la violazione si ritenga intenzionale e si conosca il luogo in cui è stata esercitata, si può invece ottenere che l’autorità giudiziaria o di polizia perquisisca i locali dell’impresa o della persona sospettata della violazione, procedendo in seguito all’eventuale sequestro delle merci contraffatte. Ad esempio, Intervenire con un’azione rapida in occasione di un evento fieristico, determina una prova inequivocabile dell’accertamento della contraffazione che agevola la successiva azione legale.

Il procedimento giudiziario - Spesso, però, la questione se un disegno o modello è stato violato o meno può essere molto complessa, e ogni decisione definitiva può avvenire solo dopo la fase processuale di merito, nel corso della quale il giudice convoca testimoni, interroga le parti, dispone consulenze tecniche d’ufficio e acquisisce tutta la documentazione utile alla decisione.
Nel caso che, al termine del procedimento, il giudice attesti la violazione, il titolare del disegno o modello può ottenere una sentenza di divieto a fabbricare o commercializzare quanto derivi dalla violazione del diritto; oppure che gli oggetti  prodotti gli siano assegnati in proprietà; o ancora, che gli sia assicurato un congruo risarcimento per i danni patiti (mancato guadagno, danni morali, ecc.).

Arbitrato e mediazione – In alternativa al procedimento giudiziario, è possibile fare ricorso a sistemi di risoluzione di dispute alternativi, quali l’arbitrato e la mediazione, che consentono di evitare lunghi e costosi processi. Clausole di arbitrato o di mediazione sono spesso inserite nei contratti tra aziende, come quelli che prevedono un accordo di concessione, proprio al fine di dirimere rapidamente i contenziosi.
Generalmente, l’arbitrato presenta il vantaggio di essere una procedura meno formale e più breve rispetto alle procedure ordinarie innanzi alle corti, e un lodo arbitrale può più facilmente trovare esecuzione sul piano internazionale. Un vantaggio della mediazione consiste, invece, nella circostanza che le parti mantengono un controllo del procedimento di mediazione. Tale caratteristica può servire per mantenere buoni rapporti commerciali con l’altra impresa, con la quale potrà magari essere utile collaborare in futuro.

Procedura di controllo - Tutela in dogana – In Italia il titolare di un disegno o modello può impedire l’importazione di beni sospetti di contraffazione sulla base del Reg. CE n.1383/2003, che dispone il blocco delle merci sospette alle frontiere comunitarie. (Il Regolamento 1383/2003 è stato sostituito con il nuovo Regolamento UE n. 608/2013, in vigore dal 1° gennaio 2014).

Per avviare la procedura di controllo dei propri titoli di privativa (la quale è valida per un anno e rinnovabile per successivi periodi di un anno), è necessario presentare una domanda all’Agenzia delle Dogane sita a Roma, Via Carucci n.71, indicando quali disegni o modelli il titolare desidera sorvegliare, inviando copia in carta semplice dei relativi certificati di registrazione e compilando una “Dichiarazione di responsabilità”, nella quale sono descritte quante più caratteristiche del prodotto originale, utili a distinguere quelli contraffatti. 

Qualora l’Autorità doganale sospetti che una determinata merce sia contraffatta, contatta il titolare del disegno o modello vigilato che dispone di un periodo di 10 giorni lavorativi per confermare o meno se si tratta di merce contraffatta. In caso positivo, l’Autorità doganale provvede al suo sequestro e viene automaticamente avviato un procedimento penale.
Il titolare del disegno o modello ha diritto ad essere informato circa la provenienza e la destinazione della merce contraffatta e può avviare anche un’azione civile, qualora lo ritenga opportuno, nei confronti del destinatario finale.
Per informazioni e modulistica relative a questa procedura è possibile consultare il sito internet dell’Agenzia delle Dogane www.agenziadogane.it .

Altri strumenti giuridici di protezione – In Italia è consentita la protezione di determinati tipi di disegni e modelli anche attraverso il diritto d’autore, la normativa sui marchi e la concorrenza sleale.

  • Diritto d’autore - La normativa consente la protezione di determinati tipi di disegni e modelli anche attraverso il diritto d’autore ovvero ricorrendo ad entrambe le modalità di protezione. Esistono tuttavia caratteristiche proprie delle due forme di protezione:

- Registrazione. Il codice di proprietà industriale stabilisce che per ottenere i diritti esclusivi su un disegno o modello è necessario acquisire il certificato di registrazione emesso dall’UIBM, utile quale strumento probante i propri diritti in caso di contenzioso. Il diritto d’autore sulle opere considerate originali esiste a prescindere da qualsiasi formalità; in Italia è, comunque, possibile depositare un’opera come inedita (presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Servizio VI Diritto d’Autore e Vigilanza SIAE) e ciò, pur non dando luogo ad una registrazione, conferisce decorrenza certa alla titolarità del diritto.
- Durata. La protezione offerta dal disegno o modello ha durata massima di 25 anni. La procedura di registrazione del disegno o modello può richiedere tempo e non essere adeguata nel caso di prodotti legati a mode passeggere; il diritto d’autore è immediato e dura fino a 70 anni dopo la morte dell’autore.
- Ambito della protezione. Il diritto conferito della registrazione di un disegno o modello è assoluto, nel senso che lo stesso si ritiene a prescindere dall’intenzionalità nella creazione della copia del disegno o modello; secondo le norme sul diritto d’autore, invece, sussiste violazione solo in caso di riproduzione dolosa dell’opera tutelata dal diritto, e ciò può essere più difficile da provare in caso di contenzioso.
- Tipi di prodotti. In Italia non tutti i tipi di disegni e modelli possono essere protetti dal diritto d’autore, ma esclusivamente quelli che presentano carattere creativo e valore artistico. Questo tipo di protezione è infatti accordato solo a disegni o modelli suscettibili di essere considerati opere d’arte. Tale distinzione non è sempre di facile identificazione.
- Costi. La protezione attraverso il diritto d’autore non ha costi diretti, visto che la maggior parte dei Paesi riconosce lo stesso senza la necessità di osservare formali procedure.
In conclusione, la protezione offerta della registrazione del disegno o modello è più forte di quella garantita dal diritto d’autore in quanto protegge anche da una violazione involontaria e prevede il certificato di registrazione che attesta la titolarità del diritto. Questo tipo di protezione richiede però un maggiore sforzo economico e amministrativo ed è più limitata nel tempo.

  • Concorrenza sleale - In Italia, come in molti Paesi, i disegni e modelli sono protetti dalle norme sulla concorrenza sleale. Di conseguenza un disegno o modello può essere protetto da atti di concorrenza sleale quali, per esempio, la pedissequa imitazione, atti suscettibili di creare confusione nel consumatore e altre forme di sfruttamento dell’altrui reputazione. Tuttavia, la protezione offerta delle norme sulla concorrenza è più limitata rispetto a quella offerta delle norme sulla tutela di disegni e modelli e la loro eventuale violazione è più difficile da provare.

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK