chi paga


GUARDA IL VIDEO


 

Presentazione

La Campagna di informazione e comunicazione dedicata alla lotta alla contraffazione vuole comunicare il rilevante impatto del mercato del falso sull’economia e sul contesto sociale. L’iniziativa intende informare il cittadino sui rischi derivanti dall’acquisto di articoli contraffatti, sulla ampiezza e pervasività del fenomeno diffuso in tutti i settori produttivi, sulle ricadute sul Paese in termini di mancata occupazione, di perdite economico-fiscali e di danni alla salute dei cittadini. Attraverso la campagna, inoltre, si vuole evidenziare il ruolo determinante del crimine organizzato, unico  a trarre profitto dai traffici illeciti di beni contraffatti, a danno del cittadino,  della società  e dell’economia italiana. Ma soprattutto, in linea con quanto emerso da studi e analisi, si vuole sottolineare l’importanza del ruolo del consumatore nella prevenzione e nella lotta alla contraffazione con  la apparentemente semplice scelta di non acquistare un bene falso.

Obiettivi

Obiettivo ultimo della campagna è il depotenziamento della domanda di beni contraffatti, vero motore del business del falso: comunicare dunque  il disvalore della contraffazione  ed informare sui pesanti effetti negativi per i cittadini, per le imprese e per il nostro sistema socio-economico “legale”, ponendo l’accento sul ruolo determinante del consumatore-acquirente, che alimenta un pericoloso circolo vizioso per divenirne poi a sua volta vittima, a beneficio del crimine.

Target

In relazione agli obiettivi, l’articolazione della Campagna intende raggiungere:

  • giovani e mondo dell’istruzione, risorse da cui partire per puntare alla creazione della cultura dei prodotti originali e della loro difesa, evidenziando i molteplici danni della contraffazione,
  • cittadini/consumatori per una corretta percezione del fenomeno anche sotto il profilo delle conseguenze in termini di rischi per la salute, danni all’economia, tutela e rispetto della legalità derivanti dal proliferare del mercato del falso;

Contenuto dei messaggi

La campagna “Chi paga il prezzo della contraffazione”, attraverso un linguaggio immediato, chiaro ed efficace, quasi didattico, trasferisce in maniera immediata i danni derivanti dalla contraffazione facendo capire che tutti ne pagano il prezzo. Il concept creativo della campagna, trova origine proprio dalla necessità di far capire che tutti pagano il prezzo della contraffazione e quindi vuole sensibilizzare i cittadini/consumatori (in particolare le nuove generazioni) a capire che se si continua a favorire l’espansione del mercato del falso ci saranno meno possibilità di trovare un posto di lavoro, si continueranno a pagare imposte elevatissime, si rischiano forti danni alla salute. L’infografica è apparsa la modalità ottimale per rappresentare il predetto messaggio

Per saperne di più:

Allegati:
Scarica questo file (mise_anticontraffazione_30x40.pdf)Poster[poster chi paga il prezzo della contraffazione ?]640 Kb
Scarica questo file (mise_anticontraffazione_6x3.pdf)poster orizzontale[poster orizzontale]625 Kb

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK