Incentivi per valorizzazione

 

Destinatari
Possono richiedere le agevolazioni le micro, piccole e medie imprese, anche di nuova costituzione, con sede legale e operativa in Italia, con i seguenti requisiti:

  • essere titolari di uno o più brevetti
  • aver depositato una o più domande di brevetto che presentino/documentino:
       - il rapporto di ricerca con esito non negativo (in caso di deposito nazionale all’UIBM)
       - oppure la richiesta di esame sostanziale all’EPO (in caso di deposito per brevetto europeo)
       - oppure la richiesta di esame sostanziale al WIPO (in caso di deposito per brevetto internazionale PCT)
  • essere in possesso di una opzione di uso o di un accordo preliminare di acquisto o di acquisizione in licenza di uno o più brevetti, con soggetti titolari anche esteri.

Ammontare dell’agevolazione
L'agevolazione ha un valore massimo di euro 70.000 per l’acquisto di servizi specialistici, che non può essere superiore all'80% dei costi ammissibili e che viene erogata in regime de minimis.

Oggetto dell’agevolazione / Spese ammissibili
Sono ammissibili diverse tipologie di servizi tra cui, a titolo esemplificativo:

  • industrializzazione e ingegnerizzazione (servizi specialistici finalizzati alla progettazione produttiva, alla prototipazione, all’ingegnerizzazione, ai test di produzione, alla certificazione di prodotti e processi)
  • organizzazione e sviluppo (progettazione organizzativa, IT governance, studi e analisi per il lancio di nuovi prodotti, studi e analisi per lo sviluppo di nuovi mercati)
  • trasferimento tecnologico (proof of concept, due diligence tecnologica, predisposizione degli accordi di cessione in licenza del brevetto, predisposizione degli accordi di segretezza).

Non possono essere ammessi alle agevolazioni:

  • servizi specialistici acquistati, anche parzialmente, in data antecedente alla presentazione della domanda
  • servizi specialistici erogati da amministratori, soci e dipendenti dell’impresa beneficiaria o dai loro prossimi congiunti e da società nella cui compagine siano presenti i soci o gli amministratori dell’impresa beneficiaria o i loro prossimi congiunti.
    L’impresa può presentare una richiesta di accesso alle agevolazioni relativa a più brevetti tra loro collegati (grappolo di brevetti) purché riconducibile a un’unica strategia di valorizzazione economica.

Presentazione della domanda
Per accedere all’agevolazione è necessario compilare il project plan online disponibile sul sito www.invitalia.it (attraverso il quale viene attribuito il numero di protocollo da riportare in ogni successiva comunicazione). Il project plan dovrà poi essere stampato, firmato e inviato, entro 30 giorni dall’assegnazione del protocollo:

  • per posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    oppure
  • per raccomandata A/R a: Invitalia - Via Pietro Boccanelli, 30 – 00138 Roma - Ufficio Brevetti+

Non saranno esaminabili le domande di agevolazioni consegnate in maniera differente, ivi compresa la consegna a mano o l’invio da posta elettronica non certificata.
Il mancato invio della documentazione entro il termine sopra indicato comporta la decadenza della domanda.

Il project plan deve evidenziare come i servizi richiesti siano funzionali al raggiungimento di risultati concreti e misurabili per valorizzare economicamente il brevetto ed essere così articolato:
1. Sezione anagrafica
2. Presentazione dell’impresa
3. Descrizione dell’oggetto di brevetto con indicazione dello stato dell’iter brevettuale
4. Descrizione degli obiettivi di valorizzazione economica dell’idea brevettuale
5. Piano dei servizi specialistici richiesti
6. Risultati attesi.

Criteri di valutazione
Il project plan presentato viene valutato secondo l’ordine cronologico di invio telematico.
La valutazione prevede, oltre alla verifica formale delle condizioni di accesso alle agevolazioni, un esame di merito che prende in considerazione i seguenti criteri:

  • credibilità della strategia di valorizzazione economica del brevetto
  • funzionalità dei servizi richiesti
  • coerenza tra il profilo dei fornitori prescelti e i servizi specialistici richiesti
  • congruità del costo dei servizi specialistici richiesti rispetto alla natura dei servizi e al profilo dei fornitori.

L’iter di valutazione prevede un incontro con l’impresa per approfondire tutti gli aspetti del project plan.

Modalità di erogazione
Il rapporto tra l’impresa beneficiaria e Invitalia è regolato da un contratto di ammissione alle agevolazioni.
L'erogazione è prevista in due soluzioni:

  • una prima tranche tra il 30% e il 50% dell'agevolazione riconosciuta, che potrà essere erogata a scelta dell’impresa, in due modalità alternative:
       - come anticipazione a fronte di presentazione di fideiussione bancaria o assicurativa a garanzia dell’importo richiesto, oppure
       - come stato di avanzamento lavori (SAL); in tal caso l’impresa deve dimostrare, tramite idonea documentazione, di aver usufruito di servizi specialistici in una percentuale pari al contributo richiesto
  • una seconda tranche erogata alla conclusione del piano di attività e ad avvenuto monitoraggio presso la sede dell'impresa.
    Il piano dei servizi deve essere completato entro 18 mesi dalla data di firma del contratto.
    Tutte le richieste di erogazione sono sottoposte a controllo tecnico e amministrativo.
     

Per saperne di più
Per informazioni dettagliate sulla misura, requisiti e modalità di partecipazione: www.invitalia.it
oppure: http://www.invitalia.it/site/ita/home/sviluppo-imprenditoriale/brevetti.html 

 

 

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK