Contraffazione: perduti ogni anno, in tutta l’Unione Europea, circa 500 milioni di euro per la vendita di attrezzature sportive contraffatte

 

Nell'Unione Europea la vendita di attrezzature sportive contraffatte, escluso l’abbigliamento, comporta per i legittimi produttori, distributori e rivenditori una perdita di 500 milioni di euro l'anno. In termini percentuali, la perdita è pari al 6,5 % del totale delle vendite complessive nel settore.

Sono queste alcune delle conclusioni della relazione pubblicata dall'Ufficio per l'Armonizzazione nel Mercato Interno (UAMI), la più grande agenzia per la proprietà intellettuale dell’Unione Europea, che ha condotto lo studio attraverso l'Osservatorio UE sulle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale.

 

Per saperne di più:

Leggi il Comunicato stampa in italiano

Leggi la Relazione in italiano

INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK